Aktuell

Verena Diener è un nuovo membro del Consiglio direttivo della Lega polmonare

L’ex ministra del governo cantonale zurighese è stata eletta, all’Assemblea dei delegati, nel Consiglio direttivo della Lega polmonare Svizzera.

«Siamo molto lieti che il nostro Consiglio sia impreziosito dalla presenza della Signora Verena Diener, politica di comprovata esperienza nel settore sanitario», così il presidente della Lega polmonare, il Prof. Dott. med. Rolf A. Streuli. La signora zurighese, impegnata nelle file del Partito verde liberale, è stata Consigliera nazionale e di Stato e dal 2007 fino al 2015 Consigliera agli Stati per il Cantone Zurigo. Nelle ultime votazioni federali la 66enne però non si è presentata. «Sono felicissima di questa nuova ed entusiasmante sfida in una delle più importanti Leghe sanitarie della Svizzera», ha dichiarato Verena Diener all’annuncio della sua elezione.

Il nuovo Consiglio direttivo della Lega polmonare Svizzera si presenta:
Prof. Dott. med. Rolf A. Streuli, presidente; Dominique Favre, vicepresidente, Verena Diener, Margrit Fischer-Willimann, Prof. Dott. med. Matthias Gugger, Prof. Dott. med. Milo A. Puhan, Dott. med. Thomas Schmid, Dott. phil. nat. Regula Edith Sievers-Frey

Se avete domande, favorite rivolgervi alla:
Prof. Dott. med. Rolf A. Streuli, Presidente Lega polmonare svizzera
Tel.  +41 79 203 85 39 (essere raggiunta per telefono da 17:00)
Sonja Bietenhard, Direttrice Lega polmonare Svizzera
Tel. +41 79 225 59 93 (essere raggiunta per telefono da 17:00)
Barbara Weber, addetta stampa
Tel. +41 31 378 20 72, b.weber@STOP-SPAM.lung.ch

 

Chi respira vive
La Lega polmonare consiglia e assiste persone affette da malattie polmonari e insufficienza respiratoria affinché possano vivere quanto più possibile senza disturbi, in modo autonomo e con una migliore qualità di vita.
Grazie alla sua rete di contatti specialistici, tutela le esigenze dei suoi pazienti e promuove il loro auto-aiuto. Con misure di prevenzione e il suo impegno per un’aria pulita, la Lega polmonare si impegna affinché sempre meno persone vengano colpite da malattie polmonari e delle vie respiratorie.